“Il Sangue Verde”, per riflettere sui diritti di rifugiati e migranti.

Il sangue verdeI diritti dei rifugiati e dei migrantisono stati al centro della serata organizzata ad Osnago lo scorso 11 novembre dal Gruppo di Merate di Amnesty International, in collaborazione con Arci Lecco e Arci La Locomotiva Osnago e con il patrocino del Comune di Osnago.

Occasione per affrontare la tematica la proiezione de “Il Sangue Verde” (Italia, 2010), film documentario di Andrea Segre che racconta le violenze di Rosarno e dà voce ai braccianti africani che hanno manifestato contro lo sfruttamento e la discriminazione.

Dagli anni ’90, in alcune aree del Sud con forte presenza di organizzazioni mafiose, migliaia di immigrati africani e dell’est Europa sono sfruttati nell’agricoltura senza alcun tipo di diritto e in condizioni di vita intollerabili. Nel gennaio 2010, dopo l’ennesimo episodio di violenza contro quattro di loro, a Rosarno ha preso corpo una manifestazionemolto forte, che ha portato alla luce le condizioni di degrado ed ingiustizia in cui vivono migliaia di braccianti africani. In poche ore Rosarno è stata “sgomberata” e nei giorni successivi è calato il silenzio sulla vicenda, ma quasi tutti gli immigrati sono stati rilasciati e abbandonati a sé stessi in giro per l’Italia.

E’ in questi luoghi di fuga che, pochi giorni dopo le manifestazioni, Andrea Segre ha incontrato sette protagonisti di queste vicende, chiedendo loro di raccontare la loro vita in Italia. Ne è nato un racconto in prima persona che riporta al centro dell’attenzione la dignità e il coraggio di centinaia di ragazzi, che dalle loro terre di origine si sono messi in viaggio per salvare o cambiare la loro vita.

Il Sangue Verde

Ha concluso la serata un dibattito con il pubblico, con la partecipazione di Fabio Strazzeri, Ufficio rifugiati e richiedenti asilo – Amnesty International Lombardia, e di Davide Ronzoni, Presidente Arci Lecco, che ha presentato “L’Italia Sono Anch’Io”, campagna per i diritti di cittadinanza e di voto per le persone di origine straniera promossa da 19 organizzazioni della società civile (tra cui Acli, Arci, Caritas, Cgil, Fondazione Migrantes, Libera, Tavola della Pace e Sei Ugl) .

Per maggiori informazioni sui diritti dei migranti e dei rifugiati

Chiara Mattavelli (Gruppo di Merate – Amnesty International)

Print Friendly, PDF & Email

No comments.

Leave a Reply