Amnesty al campo Rom di via Idro, 3° edizione della festa “Via Padova è meglio di Milano” : un’esperienza di contatto

il campo rom in via indro a Milano

il campo rom in via indro a Milano

Sabato 19 maggio, armati di petizioni, volantini e…tanta buona voglia, abbiamo allestito un banchetto nel campo rom di via Idro a Milano: un’esperienza nuova, diversa, che ci ha permesso di conoscere da vicino una realtà difficile, ma anche affascinante e piena di vitalità, di una comunità tenuta ai margini della società.

“Non ero mai entrata in un campo Rom…sinceramente..mi è sembrato come entrare nei vicoli di un paesino di montagna di una volta, dove tutti stanno in strada. I bambini si rincorrono, giocano, i cani se ne vanno a spasso, gli adulti si godono la festa e rimbrottano ogni tanto i bimbi più scalmanati…” scrive Monica su facebook per condividere la sua impressione.

E, aggiungo, tanto verde, fiori, galli, polli, galline che razzolano dappertutto e una grande varietà di abitazioni: alcune, poche, in muratura; roulotte con sopra un tetto; capanne di legno, plastica e magari un po’ di cemento; le tipiche dimore di chi si sente precario e dispone di ben poca agiatezza economica.

Via Padova è meglio di Milano...vista da via Idro

Via Padova è meglio di Milano...vista da via Idro

Nei nostri confronti c’è stata molta cordialità: i bambini incuriositi volevano firmare anche loro le petizioni,  “qua tocca abbassare a 8 anni l’età per firmare le petizioni Amnesty” scherza Marco e gli adulti hanno dimostrato interesse e aderito alle nostre petizioni.

Vi alleghiamo alcuni disegni che i bambini hanno fatto, velocissimi, dietro nostro invito.

Non sembrava davvero di essere a Milano. E anche in quel clima di vitalità e allegria, quasi come in un campeggio o in vacanza,  non ho potuto fare a meno, vedendo il tutto così da vicino, di pensare alle difficoltà che quelle persone affrontano ogni giorno, anche solo per abitare in un posto ancora molto disastrato.

Un’utile esperienza di contatto, che aiuta a “sentire” la correttezza e l’importanza della denuncia e dell’attività in difesa dei diritti dei Rom, persone che hanno, come tutti, l’aspirazione a  vivere dignitosamente.

Conosci meglio la storia del campo di via Idro

Diritti dei Rom

Stefania Andreoni (Gruppo 108 Vimercate – Amnesty International)

No comments.

Leave a Reply


4 − = 0