Il papa in Myanmar: il futuro sta nel rispetto dei diritti umani

Papa Francesco si è recato in visita alla leader birmana Aung San Suu Kii, premio Nobel per la Pace molto contestata per la sua “debolezza” davanti alla crisi umanitaria – definita “pulizia etnica” dal segretario di Stato americano Rex Tillerson – della minoranza musulmana Rohingya in fuga verso il Bangladesh.

“Il futuro del Myanmar dev’essere la pace, una pace fondata sul rispetto della dignità e dei diritti di ogni membro della società, sul rispetto di ogni gruppo etnico e della sua identità”, ha dichiarato il Pontefice.
Il Papa ha inoltre espresso vicinanza verso una popolazione che ha sofferto “e continua a soffrire di conflitti civili e ostilità”, insistendo affinché tutti coloro che chiamano il Myanmar la loro casa meritino il rispetto dei loro diritti umani e della loro dignità.

Fonte: http://www.huffingtonpost.it/

 

No comments.

Leave a Reply


9 − = 8