Pontida: parcheggi rosa solo per donne etero e comunitarie.

Dopo una giornata di polemiche infuocate contro l’ordinanza della giunta leghista di Pontida che istituiva parcheggi rosa vietati però a donne extracomunitarie e lesbiche il sindaco del Carroccio, Luigi Carozzi è stato costretto a fare marcia indietro. “Domani il primo atto sarà la modifica del regolamento. I parcheggi rosa sono destinati a tutte le mamme e le donne che aspettano un bambino. Senza alcuna distinzione” ha annunciato il primo cittadino.

“E’ una scelta inconcepibile e inaccattabile – aveva commentato Gionata Ghilardi, capogruppo di Viviamo Pontida – Non riesco quasi a trovare le parole per esprimere il mio dissenso. In pratica con questa decisione qualcuno sostiene che a Pontida esistono delle donne di serie A e di serie B. Si può essere più cattivi”.

Le reazioni, a dir poco indignate che hanno portato il sindaco a cambiare idea, sono state numerose. Prima di tutto dalla Cgil di Bergamo che ha annunciato: “Impugniamo il regolamento, i contenuti sono apertamente e profondamente discriminatori”. Il ministro all’Agricoltura, Maurizio Martina, su Facebook ha scritto: “Dove vogliono portarci? Ai posti riservati sui bus? O al divieto d’ingresso nei negozi per alcune razze? Sono cose che fanno rabbrividire e purtroppo sono cose vere”. Il deputato Pd Antonio Misiani ha commentato: “Scelta demenziale e palesemente illegittima. Ci auguriamo che la delibera venga ritirata, sollevando dal suo incarico l’assessore proponente”. Ha aggiunto la collega Elena Carnevali: “Solo un’ideologia cieca può pensare di distinguere tra mamma e mamma”.

I 5Stelle, con il consigliere regionale Dario Violi, si erano messi a disposizione dei cittadini di Pontida che vogliono fare ricorso. “E’ ora di finirla, ne abbiamo abbastanza di discriminazioni, la Lega non può riportare la lancetta della Storia a un Medioevo che nessuno rimpiange. Chiediamo al sindaco di scusarsi e di revocare immediatamente quel regolamento”.

Fonti: http://www.repubblica.it

No comments.

Leave a Reply


× 3 = 3